Flixbus: le mie impressioni

flixbus-autostrada-berlino

Flixbus: di cosa si tratta?

Se, come me, viaggiate spesso e volentieri per i motivi più svariati, sicuramente avrete già utilizzato almeno una volta Flixbus. Si tratta di un servizio autobus che copre molte tratte medio-lunghe sul territorio europeo. I prezzi, anche grazie al numero crescente di clienti, sono abbastanza competitivi e l’offerta è in perenne ampliamento. 
Inizialmente, Flixbus non era l’unica compagnia sul mercato. Nel lontano 2014 c’erano, infatti, anche Fernbus e Postbus, oltre al meno noto ma super efficiente Berlinienbus. Una manciata di mesi dopo due compagnie andarono a convergere in Mein Flixbus-Fernbus e, ora, anche le restanti sono state acquistate. È per questo motivo che, spesso, agli autobus verdi con il simbolo della compagnia si affiancano bus turistici senza loghi o contrassegni. Gli effetti in termini di offerta ma, soprattutto, di prezzo sono facilmente deducibili. Questi ultimi, infatti, si sono allineati gli uni con gli altri e la competitività del servizio è venuta lentamente meno.

Gli aspetti positivi di Flixbus

Perché scegliere Flixbus? Quali fattori possono spingere il consumatore medio a lasciar perdere automobili e treni in virtù di un autobus verde?

  • Il prezzo: raramente troverete offerte migliori, credetemi. Pur non essendo più competitivi come all’inizio, le tariffe di Flixbussono convenienti e alla portata di tutti. Dagli studenti universitari sino alle vittime della crisi, tutti si sono concessi almeno un viaggio in Flixbus.
  • L’offerta: ci sono tragitti che, se percorsi con altri mezzi, richiederebbero almeno un cambio e per questo vi impegnerebbero un tempo maggiore. Per arrivare a Torino partendo dall’aeroporto di Milano Malpensa, ad esempio, dovreste prendere il treno in aeroporto e cambiare a Milano Centrale oppure Milano Garibaldi. E che dire delle tratte notturne? Percorre la tratta Bonn-Torino con un solo cambio, credetemi, è un lusso che mi sono concessa con piacere.
  • Le tratte notturne: spesso, trovare un treno notturno (con o senza vagone attrezzato) è un’impresa. Ritardi, cancellazioni e soppressione delle tratte hanno reso questo genere di viaggio decisamente complesso. Con Flixbus, invece, ho potuto viaggiare con il bus notturno in più di un’occasione e, se si parte mediamente attrezzati, non è nemmeno così tremendo come si potrebbe altrimenti pensare.
fermata-autobus-flixbus

Gli aspetti negativi di Flixbus

Come spesso accade, occorre anche nominare gli inevitabili aspetti negativi di questo servizio.

  • Le tempistiche: è inutile prendersi in giro, dicendo che le tempistiche sono quelle di un normale viaggio in automobile. Molto spesso, infatti, viaggiare con Flixbus significa impiegare il doppio (o quasi) del tempo. Un esempio? Per percorrere la tratta Jena-Amburgo occorrono 4 ore di automobile mentre in autobus ne dovete programmare almeno sette, se non otto oppure nove. Non si tratta solamente dell’inevitabile traffico quanto del fatto che, spesso, la tratta percorsa non è necessariamente quella più rapida. Le tappe intermedie, infatti, comportano deviazioni spesso decisamente “fuori porta”.
  • L’accessibilità: per chi ha problemi motori, salire in autobus può rivelarsi decisamente complesso. Il numero di persone anziane che si sono controvoglia affidate alla gentilezza degli altri passeggeri per salire tutti i gradini senza scivolare, credetemi, è notevole. Una rampa non è prevista e, anche se lo fosse, dubito che ci sia sufficiente spazio per poter salire comodamente in sedia a rotelle oppure per muoversi lungo il corridoio con questa ultima. 
  • Le strutture e/o attrezzature: pur armati di salviette disinfettanti, spesso andare in bagno in Flixbus può rivelarsi avventuroso. Basta una sterzata improvvisa per ritrovarsi incastrati nel WC con le gambe all’aria oppure, ancora peggio, per tirare una testata di tutto rispetto contro la porta. A questi piccoli ma inevitabili inconvenienti occorre aggiungerne un altro: spesso il bagno non è aperto perché non è stato svuotato in precedenza, lasciando i poveri passeggeri alla disperata ricerca di una distrazione che permetta loro di sopravvivere sino alla prima toilette disponibile.
flixbus-volvo-giallo

Questo servizio secondo me

Flixbus è un ottimo modo per raggiungere città vicine e lontane a prezzi mediamente contenuti. Nel caso di un viaggio in Europa di un paio di mesi, ad esempio, è un buon modo per contenere i costi. Allo stesso modo, viaggiare in notturna è spesso un’ottima soluzione che vi permetterà di non perdere troppo tempo. Si tratta della tipologia di viaggio che ho prediletto quando di anni ne avevo venti e il portafoglio rispecchiava tutta la precarietà di un’esistenza in forse. 
Ora, pur sfruttando questo servizio quando le altre opzioni sono proibitive, mi concedo spesso un viaggio in treno. Quando voglio assaporare il lusso vero e proprio, pensate un po’, prenoto persino un posto a sedere. 
Insomma: si tratta di un servizio indubbiamente conveniente che mi ha permesso di esplorare angoli di Germania che, altrimenti, mi sarebbero stati preclusi. Con i suoi pro e con i suoi contro, quindi, è un’offerta che vi invito a valutare. Magari farà al caso vostro.

Questo post non è stato scritto in seguito ad accordi di collaborazione tra l’autrice e Flixbus e rispecchia le mie opinioni in merito. Non è quindi da considerarsi come pubblicità ma come semplice recensione.

16 thoughts on “Flixbus: le mie impressioni

  1. Abbiamo utilizzato Flixbus in due occasioni, entrambe in Italia. La mia opinione? Non so se utilizzeremo ancora il loro servizio: indubbiamente i prezzi sono molto allettanti e spesso si trovano tratte non servite da altri mezzi come il treno ma per noi sono stati viaggi di media durata molto scomodi. Forse dovremmo dargli un’altra chance?

    1. Credo dipenda dal genere di viaggio, dalla compagnia (o dall’assenza di questa ultima) e da un sacco di piccole varianti da tenere in considerazione. Insomma: Flixbus sì, ma non sempre. 😉

  2. Ciao,
    mi è capitato di usare questo servizio più volte e devo dire che sono d’accordo con te. Anche io preferisco chiaramente un viaggio in treno, in macchina o in aereo, ma devo dire che in casi “disperati” e di prezzi esagerati Flixbus è quasi sempre una buona soluzione. Soprattutto viaggiando di notte!

    1. Viaggiando con il notturno sono riuscita a guadagnare una giornata intera, spesso e volentieri, ergo ben venga! Basta attrezzarsi un pochino et voilà, il gioco è fatto! 😉

  3. Ancora devo prenderne uno ma penso lo utilizzerò quest’anno per raggiungere il.nord Italia. Ho avuto un’esperienza simile in Scozia con Megabus, confermo la cosa del bagno. Ho passato il viaggio con un salvietta umida sotto il naso la corsa era costata 5€ , non posso lamentarmi ahahah

  4. Io ho usufruito del servizio Flixbus solo una volta, per andare da Bratislava a Vienna, e mi ero trovata abbastanza bene! Però la tratta era di un’oretta, quindi per fortuna non ho dovuto sperimentare il bagno!

    1. La sicurezza è la stessa di un normale autobus, a quanto ne so esistono normative in merito. Nel caso volessi informarti, puoi sempre chiedere al servizio clienti… grazie di esser passata di qui!

  5. Ho provato Flixbus diversi anni fa e devo dire che come te, apprezzo sicuramente la convenienza, ma in termini di tempistiche devo dire che è più “largo”..

    1. Ovviamente ci sono dei lati negativi/aspetti che vanno tenuti in considerazione. Considera che per arrivare ad Amburgo io impiegavo 4 ore in più. Col mio budget da dottoranda e freelance, però, lo facevo ben volentieri perché significava avere qualche soldino in più per una serata con gli amici. 😉

    1. Dipende dalle esigenze dei tuoi genitori, dalla durata del viaggio e da tanti piccoli altri fattori. Nel caso viaggiaste per una manciata d’ore, perché no, facci un pensiero!

  6. Noi lo chiamiamo scherzosamente lo spostapoveri (come anche la Ryanir!). Personalmente l’ho preso solamente una volta e gli interni erano nuovissimi, davvero di confort rispetto al prezzo pagato. Certo come hai sottolineato, le tempistiche non sono ottime ma visto il prezzo ci sta

    1. Ora che aggiungono tratte su tratte può capitare questo o quell’autobus non nuovissimo ma, tutto sommato, visto il prezzo uno chiude entrambi gli occhi. Per le tempistiche, ahime, temo l’unica soluzione sia quella di aver pazienza..

  7. Mia sorella lo usa spesso per fare la tratta Civitanova Marche – Napoli. Il prezzo è davvero ottimo e i tempi sono simili all’auto… tra le Marche e la Campania i collegamenti ferroviari sono invece pessimi!

    1. In Italia lo consiglio soprattutto a chi deve raggiungere gli aeroporti in orari giornalieri… conviene sempre dare un’occhiata a questo genere di tratte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.