Last days (2005)

Last Days è un film del 2005 giretto da Gus van Sant. 
La pellicola ripercorre gli ultimi giorni di vita di Kurt Cobain, offrendo un ritratto a tinte forti delle ultime ore di vita del leader del Nirvana. Si tratta di un chiaro omaggio alla controversa rock star, nonostante – si badi bene – le figure abbiano nomi di finzione o, in alcuni casi, portino il nome di battesimo dell’attore che le interpreta.
Come buona parte della produzione di van Sant, l’uso dei primi piani e l’approccio fotografico contribuiscono alla creazione di un lavoro estremamente interessante e, lasciatemelo dire, doloroso da guardare. Non si può osservare il lento ma inesorabile lasciarsi andare di Kurt (nel film Blake, interpretato da Michael Pitt) e rimanere indifferenti: nonostante il permanente mormorio di questo ultimo, sono soprattutto i suoi silenzi e il “non detto” a rendere questa pellicola particolarmente riuscita e toccante. 
Essendo cresciuta con le musiche di Cobain a far da colonna sonora ai momenti migliori, vedere questo omaggio alle sue ultime ore me lo ha fatto amare in maniera completamente diversa, a tratti intenerita. Michael Pitt è riuscito, infatti, a trasmettere un senso di fragilità, di triste ineluttabilità e di solitudine che rimane sulla pelle anche ore dopo la fine della pellicola.
Un film non facile, la cui resa scenica un po’ appesantisce la visione ma nel miglior modo possibile. Un ottimo modo per trascorrere un paio d’ore e ricordarsi perché, nonostante siano passati ormai tanti anni, la figura di Cobain continua a toccare i cuori di così tanti fan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.