|| Minimalism || L’insostenibile leggerezza dell’essere

Cinque motivi per cui cerco di applicare il minimalismo al mio quotidiano

1. Mi aiuta a combattere l’ansia: Spesso avere troppe opzioni crea agitazione, è inutile negarlo. Avere un numero limitato di cose tra le quali scegliere mi aiuta a prendere decisioni rapide ed efficaci, mantenendo il mio livello d’ansia sotto controllo.
2. Mi ha incentivato a scoprire posti nuovi e a godere della natura: Spesso applicare uno stile di vita minimalista/frugale significa anche riconoscere che il sabato di shopping non è così necessario come sarebbe possibile pensare. Perché non trascorrere la giornata esplorando una cittadina mai vista, andando a fare un escursione oppure dedicandosi ad un pomeriggio in cucina?
3. Mi permette di apprezzare quello che ho: Un altro evidente vantaggio dell’essere attorniati da meno oggetti è il fatto di avere attorno a sé solo cose che si amano. Non comprerò mai un soprammobile che non mi piace, un accessorio per la cucina che non mi occorre, un libro se non sono sicura di volerlo veramente leggere.
4. È economicamente vantaggioso: Acquistando tendenzialmente solo cose di cui ho bisogno e vivendo in maniera abbastanza frugale, ho la possibilità di risparmiare qualche soldino in più ogni mese, destinandolo al fondo per le emergenze oppure all’acquisto di qualcosa per il quale ho risparmiato un poco alla volta. (In questo modo mi sono regalata una fotocamera in primavera e, recentemente, un paio di scarpe firmate che – attenzione! – vanno a sostituire un paio che ho usato al punto di consumarne la suola senza possibilità di ritorno)
5. È ecologicamente responsabile: pensate alle tonnellate di rifiuti che vengono prodotti quotidianamente e riflettete su quanto vivere in maniera frugale/minimalista aiuti almeno nel piccolo al ridurre questo dato. Dalle maree di vestiti di pessima qualità che vengono buttati quotidianamente e che spesso sono comprati solo perché economici e/o adatti ad una sola occasione, alle confezioni delle millemila chincaglierie che vengono quotidianamente vendute alle tonnellate di plastica e carta che buttiamo senza pensarci troppo. Ridurre la nostra impronta su questa terra è un piccolo passo per evitare di danneggiare un pianeta sufficientemente a rischio.

ATTENZIONE! Vivere in maniera minimalista/frugale si può ma non si deve! Ognuno di noi ha la possibilità (e il diritto!) di scegliere come applicare un concetto che di base è (e resta) molto ampio ed è applicabile ad un sacco di piccole e grandi cose senza per questo privarci della gioia che dovrebbe caratterizzare il nostro quotidiano. Potete iniziare provando ad applicare un po’ di minimalismo ad un giorno della settimana e magari l’aspetto più giocoso e/o di sfida potrebbe stimolarvi a voler continuare su questa strada..chi lo sa?


Stuff is just stuff.

Possessions can be replaced.

You cannot.

We cannot purchase a meaningful life.

We can only live it.

One day at a time.



Piccola nota di servizio: mi sono finalmente decisa ad aprire una pagina Facebook che ospiterà i contenuti di Hopeless Wanderer, magari qualche foto random e qualche articolo interessante. Che ne dite di cliccare “Mi piace”? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.